• info@segnaliditrading.eu

Archivio annuale 9 Ottobre 2021

NATURAL GAS PRONTO A RIPARTIRE

Continua il trend ascendente del Natural Gas iniziato ad aprile 2021.
Dopo aver toccato il massimo di 6,466 il 6 ottobre scorso, ha ripiegato con uno storno del 15% che lo ha portato a toccare 5,54 in chiusura dell’ultima seduta.
Questo valore coincide proprio con la linea Kijun sulla quale, negli ultimi 6 mesi ha sempre rimbalzato.
Pertanto prevedo la ripartenza di un nuovo rally che lo porterà in area 6,40tentando di rompere anche questa resistenza.
Stop con discesa sotto il 5,38.

SALVATORE FERRAGAMO Titolo dalle grandi potenzialità

Il titolo viene da un rally partito a marzo 2021 che lo ha portato in 3 mesi da 15,84 a 20,13 (+11,55%).
Successivamente ha ripiegato fino in area 16.20 per poi ripartire nuovamente al rialzo.
In questo ICHIMOKU ci ha indicato perfettamente i segnali di entrata ed uscita.
Il 28 giugno, infatti, la rottura della Kijun al ribasso faceva partire il trend discendente.
Il nuovo segnale di inversione si è avuto lunedi scorso con la rottura al rialzo della Kijun in area 17.26 con grossi volumi, giorno in cui siamo entrati anche noi.
I giorni seguenti hanno visto volumi in forte rialzo ed un rally di +13%.
Giovedi e venerdi storno fisiologico con i prezzi che scendono fino a 18,20 che rappresenta un forte supporto (c’è sia la lina Tenkan che la linea piatta della kumo che tra l’altro sta per invertire da rossa a verde).
A questo punto il titolo è pronto per mettere a segno un rally importante.


 > REGISTRATI PER ACCEDERE AI NOSTRI REPORT <

SAIPEM – Target Price 2,38

Ci affidiamo sempre ad Ichimoku per le nostre previsioni.
Su Saipem , dopo un periodo di trend negativo iniziato lo scorso marzo, sono arrivati i primi segnali di inversione verso la fine di maggio con la Tenkan che taglia a rialzo la Kijun. Successivamente anche la linea dei prezzi si riporta sopra la linea Kijun, poi lieve correzione con il prezzo che si ferma proprio sulla linea “piatta” della kumo.
Ritengo che proprio oggi il titolo possa ripartire con un definitivo trend rialzista con primo target price a 2,38

ARGENTO – CONTINUA IL TREND ASCENDENTE

Ichimoku ci conferma il trend ascendente dell’ARGENTO.
Il 13 aprile scorso il prezzo si è portato sopra la linea Kijun e da allora è partito un trend ascendente che ha visto per varie volte rimbalzare il prezzo proprio sulla linea Kijun.
Anche oggi il titolo è partito in lettera per toccare il minimo di 27,39 per poi ripartire subito.
Possibile una nuova forza rialzista a breve.

 

S&P 500 una corsa inarrestabile

L’indice S&P 500 continua a macinare record su record!
Ieri ha fatto segnare l’ennesimo massimo storico, e la sua corsa sembra inarrestabile.

 

Può essere plausibile, però, una correzione visto che nell’ultima settimana ha toccato più volte il massimo di 4.194 per poi rimbalzare leggermente.

Ichimoku ci dice che una correzione sarebbe possibile in area 4.000/4.030.
Questo non intaccherebbe assolutamente il trend rialzista iniziato esattamente un anno fa.

Accedi al nostro gruppo TELEGRAM per rimanere sempre aggiornato: https://t.me/segnaliditradingsystem

 

Commento della settimana

Si chiude un’altra settimana con i listini americani che continuano a macinare record.

Mentre i listini europei chiudono questa 4 giorni quasi invariati con Milano che perde poco più di 1 punto percentuale, l’S&P500 tocca ieri sera il massimo storico di tutti i tempi!

Noi siamo andati decisamente bene, siamo riusciti a sfruttare le ottime performance di alcuni titoli e chiudiamo con il portafoglio Millennium a +14,94% da inizio anno ed il GOLD a +3,11% (dal 9 marzo).

Nei nostri portafogli abbiamo chiuso 5 titoli di cui 2 in guadagno, 2 quasi in pari mentre le PIRELLI & C le abbiamo chiuse in stop dopo un andamento diverso da quello che ci aspettavamo.

Abbiamo aperto invece 5 nuove posizioni tra cui Beiersdorf sullo Xetra che si posiziona subito con un +3,15%.

Tra i titoli acquistati nelle passate settimane abbiamo Stellantis che rifiata leggermente ma noi la vediamo ancora con margini di crescita, che al mopmento ci fa guadagnare +16.89%, e Oracle che continua ad andare davvero bene e su cui guadagnamo +13,48%.

Voglio ora analizzare un titolo che abbiamo nel portafoglio Millennium, la DELIVERY HERO.

Il titolo viene da un primo trend discendente partito il 6 gennaio scorso (prezzo 144,55) e continuato fino all’8 marzo (prezzo 100,05) pari al 30% del valore iniziale.

A quel punto è iniziato un trend rialzista che lo ha riportato al massimo di ieri di 120,70. A questo punto ci aspettiamo una pausa sulla resistenza di 120,35 che potrebbe superare dopo alcune sedute a confermare quindi il trend rialzista che aprirebbe le porte ad un primo obiettivo di 133 per poi puntare al 140.
Titolo quindi da tenere d’occhio e lasciar correre se dovesse continuare la salita.

Ricordo il nostro gruppo Telegram https://t.me/segnaliditradingsystems dove inseriamo news in tempo reale e dove è possibile commentare.

 

 

 

 

 

 

 

 

ENEL OTTIMA OPPORTUNITA’ DI ACQUISTO

Il titolo si trova in fase di trend a rialzo, i prezzi sono sopra le due linee Tenkan e Kijun, la linea Tenkan ha rotto a rialzo la Kijun, la linea Chikou da qualche seduta si è portata sopra la linea dei prezzi, ed il prezzo nelle ultime 8 sedute si è portato sopra la nuvola. Sulla destra del grafico notiamo che la kumo è passata da rossa a verde, quindi 6 segnali a favore di trend a rialzo. In tutto questo la SSB , la linea piatta alta della nuvola, sta comportandosi da supporto sul quale il prezzo ha rimbalzato in ognuna delle ultime 7 sedute.
Per questo motivo io entro LONG con stop alla rottura di 8.

Segui lo storico dei nostri segnali registrandoti ghratuitamente: https://www.segnaliditrading.eu/storico-2021/

EUR/USD SPUNTI OPERATIVI

La coppia EUR/USD ha raggiunto il minimo di 1,17616 nella giornata di giovedi, valore su cui ha poi rimbalzato nella giornata seguente. Questo valore lo aveva toccato per 2 giorni consecutivi a novembre scorso prima di partire per un lungo trend che lo ha portato a toccare il massimo degli ultimi 3 anni di 1,23492.

Ritengo che possa essere in atto una correzione fino in area 1,1874 prima e 1,1987 poi (stop loss a 1,1750).

Seguici su Telegram, e commenta nel gruppo https://t.me/segnaliditradingsystem



Le analisi e i Segnali Operativi forniti dal presente servizio hanno esclusivamente scopo informativo e didattico.
Questo servizio non costituisce in alcun modo sollecitazione all’investimento.
Qualsiasi decisione operativa da parte degli utenti iscritti è da considerarsi presa nella totale autonomia e a proprio rischio.

NATURAL GAS pronto a partire?

Il Natural Gas viene da una lunga discesa partita dal massimo del 18 febbraio scorso in cui aveva toccato 3,31 per fermarsi nelle ultime 9 sedute in area 2,48 / 2,58.

Venerdi ha chiuso sui massimi ed ora bisogna capire se ritraccerà di nuovo verso 2,48 oppure se partirà al rialzo.

L’indice MACD indica l’inversione di tendenza, ha virato in alto e questo lascia presuppore un rimbalzo e ritengo che questo possa avvenire fino in area 2,77 / 2,78.

Per gli appassionati di analisi tecnica e dell’indice Ichimoku, un altro segno di forza è dato dalle ultime 2 barre che hanno chiuso sopra la linea Kijun e questo potrebbe portare a riavvicinarsi alla linea Tenkan che ora stazione proprio in area 2,78 dove troviamo anche la parte bassa della kumo.

Importante la seduta di lunedi. Noi nel nostro portafoglio siamo già entrati sul Natural Gas ma ritengo che una rottura a rialzo di 2,59/2,60 potrebbe essere un chiaro segno di forza per poter incrementare anche la posizione long.

Seguici su Telegram, e commenta nel gruppo https://t.me/segnaliditradingsystem

 


Le analisi e i Segnali Operativi forniti dal presente servizio hanno esclusivamente scopo informativo e didattico.
Questo servizio non costituisce in alcun modo sollecitazione all’investimento.
Qualsiasi decisione operativa da parte degli utenti iscritti è da considerarsi presa nella totale autonomia e a proprio rischio.

Tassi Usa e azioni, sbagliato inseguire la volatilità

Per Antonio Anniballe, gestore del team Multi Asset Italia di GAM SGR, è giusto riequilibrare i portafogli su uno scenario di ripresa ciclica ma senza esasperazioni e senza dimenticare la forza dei trend strutturali

Il rialzo repentino delle curve dei rendimenti negli Stati Uniti fa vacillare i titoli della tecnologia e accelera la rotazione verso i comparti più esposti al rischio pandemico e quindi meglio posizionati per cavalcare la ripresa ciclica. Gli investitori si chiedono se sia un eccesso di mercato o il rientro dall’esuberanza precedente. Secondo Antonio Anniballe, gestore del team Multi Asset Italia di GAM SGR, non bisogna inseguire la volatilità di mercato. La correzione è salutare e le valutazioni della tecnologia sono destinate a normalizzarsi in termini di rapporto tra prezzi e utili, in presenza di tassi in rialzo.

LUNGA TRAVERSATA DEL DESERTO

Ma il denominatore della formula è costituito comunque da utili in fase di intensa crescita, come dimostrato dalle ultime trimestrali, mentre è ancora lunga la “traversata nel deserto” verso la ripresa dei comparti più fragili ed esposti alla pandemia. Secondo Anniballe, comprando questi titoli i mercati fanno una scommessa “top down” sul successo della campagna vaccinale, ma bisognerà analizzare le singole società. I titoli ciclici ripartiranno certamente, ma i tassi d’insolvenza dopo un anno di crisi sono destinati a salire ed è quindi necessaria selettività.

RIEQUILILBRARE SENZA ESASPERARE

Per questo, sottolinea l’esperto di GAM SGR, è giusto riequilibrare i portafogli sulla base di uno scenario di piena normalizzazione del ciclo economico, consacrandone parte ai temi più “value” e ciclici. Ma il movimento sarà graduale ed esposto a inciampi, ed è consigliabile non esasperare le scelte, né dimenticare alcuni temi di mercato più strutturali, destinati a rimanere anche negli anni a venire.

REPENTINO CAMBIO DI RETORICA

Anniballe ricorda che i mercati vivono di eccessi, dall’euforia al panico, e che dall’egemonia di una visione di mercato ad un nuovo regime il passo è sorprendentemente breve. Nelle ultime settimane, il cambio di retorica è stato repentino con il movimento al rialzo della curva dei Treasury statunitensi e ancor più negli ultimi giorni della curva indicizzata all’inflazione a fare da detonatore.

Continua la lettura

** Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge

 

REGISTRATI GRATUITAMENTE per usufruire dei nostri servizi di reportistica.

Potrai verificare lo storico delle operazioni effettuate sul nostro portafoglio e ricevere via mail news e informazioni riguardo la gestione degli investimenti.